Giornale radio


TV - PROGRAMMI REGIONALI

TV - PROGRAMMI REGIONALI 

Nello spazio della programmazione di Rai 3 bis (canale 810) 



MERCOLEDI' 25  MAGGIO ALLE ORE 21.20 ca.






vanno in onda il documentario



“SPLENDORI D'ISTRIA. LA STORIA DELL'ISTRIA IN EPOCA VENEZIANA”


e


il cortometraggio "ROMANS LANGOBARDORUM" 




SINOSSI



SPLENDORI D'ISTRIA. La storia dell’Istria in epoca veneziana

 

Il documentario racconta in maniera dinamica la storia dell’epoca veneziana in Istria. Nel periodo dal Duecento all’Ottocento vi furono relazioni strettissime tra le cittadine istriane e la Repubblica di Venezia, che hanno configurato il paesaggio, lasciandoci in eredità la lingua, la cultura, l’architettura, le opere d’arte, la gastronomia e moltissime tradizioni popolari. Nel documentario intervengono alcuni dei più accreditati esperti del patrimonio culturale istriano:

 

  • Egidio Ivetić, prof. Università degli Studi di Padova
  • Salvator Žitko, Società Storica del Litorale
  • Roberta Vincoletto, Centro Carlo Combi Capodistria
  • Peter Štoka, Biblioteca Centrale Srečko Vilhar Capodistria
  • Lorella Limoncin Toth, Soprintendente per i Beni Culturali Regione Istriana
  • Kristjan Knez, Società di studi storici e geografici di Pirano
  • Dean Brhan, storico
  • Brigita Jenko, curatrice Museo Regionale di Capodistria
  • Paola Delton, Centro di Ricerche Storiche di Rovigno
  • Rino Cigui, Centro di Ricerche Storiche di Rovigno  

L’autrice del documentario è Alessandra Argenti Tremul e la regia porta la firma di Momeni. Il montaggio è di Alen Mavrič, direttore della fotografia e delle riprese è Mitja Klodič, la grafica creativa è di Karin Žorž.

 

 

"ROMANS LANGOBARDORUM"

 

L'obiettivo di questo cortometraggio è stato quello di far conoscere la rievocazione storica "Romans Langobardorum" e l'opera di valorizzazione storico-culturale-turistica che portiamo avanti a Romans d'Isonzo. Abbiamo voluto inserire nel cortometraggio ciò che il visitatore può vedere e vivere durante la manifestazione: campo storico con tutte le attività connesse; battaglie e scontri; cerimonie, ritualità e simbolismi dell'epoca.

Il cortometraggio si apre sul fuoco che è l'elemento di congiunzione tra le tre parti del video e che simboleggia il ciclo della vita e della morte nella sua eterna continuità. All'inizio abbiamo il fuoco della vita con uomini e donne longobarde attorno al tavolo in un momento di convivialità, con gli animali, con alcune attività tipiche del periodo. Vi è poi un cambio dove prende vita il fuoco della battaglia insito dentro il guerriero e vediamo la vestizione di un duca longobardo e scene di battaglia con rievocatori longobardi, sassoni e avari. Si passa infine al fuoco della morte con la ritualità della sepoltura di un guerriero caduto che viene portato al luogo del suo eterno riposo assieme a tutto il suo corredo così come erano soliti fare i longobardi e così da simboleggiare l'importante necropoli longobarda ritrovata a Romans d'Isonzo. L'immagine si chiude nuovamente sulla fiamma viva, simbolo di questo eterno ciclo di vita e morte.

"Romans Langobardorum" è stato realizzato al fine di offrire alla rievocazione storica longobarda un filmato promozionale di qualità cinematografica così da interessare e coinvolgere maggiormente il pubblico ed avvicinarlo allo studio della storia del nostro Territorio.

(foto)