Giornale radio


TV - PROGRAMMI REGIONALI

TV - PROGRAMMI REGIONALI

 Nello spazio della programmazione di Rai 3 bis (Canale 103 del DT)

MERCOLEDI 22 SETTEMBRE ALLE ORE 21.20 ca.
 


vanno in onda

 




il documentario "MARIA THERESIA"

e

 "IL MARE SOTTOSOPRA
" di Diego Cenetiempo


  

 


IL MARE SOTTO SOPRA, l’impegno di ARPA FVG nella Marine Strategy.

 

ll video, seguendo la giornata tipo di tre esperti ambientali di ARPA FVG, racconta le attività di monitoraggio svolte dall’Agenzia per lo studio e la salvaguardia dell’ecosistema marino nell’ambito della Marine Strategy, una direttiva quadro emanata dall’Unione Europea nel 2018 come strumento innovativo per giungere ad un buono stato ambientale delle acque marine in tutta Europa.

Arpa FVG effettua circa 1.500 campionamenti all’anno allo scopo di caratterizzare l’ambiente marino regionale. Grazie a questo lavoro di raccolta e analisi dati, vengono fornite tutte le informazioni utili a descrivere lo stato di salute dell’ecosistema marino e a indicare le principali azioni da mettere in atto per preservare la salute del mare.

In particolare, l’impegno di ARPA FVG prevede la  raccolta di dati meteoclimatici, parametri chimico-fisici e biologici, macro e microplastiche e rifiuti spiaggiati. ARPA FVG raccoglie, inoltre, i dati sul clima acustico subacqueo con un idroforo ed effettua valutazioni visive sulla presenza di diversi organismi marini.

Il video “Il mare sottosopra” è stato realizzato da ARPA FVG in collaborazione con La Cappella Underground per la regia di Diego Cenetiempo.

 


"MARIA THERESIA"

 

Il film documentario Maria Theresia racconta la storia della grande imperatrice Maria Teresa d’Austria.

Succeduta nel 1740 al padre Carlo VI morto senza eredi maschi, divenne la prima e unica sovrana asburgica dell’Arciducato d’Austria. Dopo che il marito Francesco Stefano di Lorena fu incoronato Sacro Romano Imperatore, lei divenne “Imperatrice”.

A Trieste l’impulso innovativo di Maria Teresa fu particolarmente sentito, anche se, durante tutto il suo regno, ella non vi mise mai piede. Infatti la città fu privilegiata per la sua posizione geografica che le permise di diventare il principale porto dell’Impero Asburgico.

Alla lungimiranza di Maria Teresa vanno ascritti alcuni provvedimenti che aumentarono la ricchezza della città: impose l’abbattimento delle mura, eliminando la distinzione fra città vecchia e nuova e favorì la fusione degli abitanti; allargò all’intera città  le franchigie doganali e ciò permise l’afflusso a Trieste di persone di ogni razza e ceto sociale. Per questi vigeva la libertà di culto, di negoziare e di possedere beni reali.

Con Maria Teresa Trieste divenne sede del Tribunale di Cambio Mercantile  e per il Consolato del Mare . Promosse la bonifica di un’ampia fetta di territorio che divenne la parte nuova della città e molto altro ancora.