Giornale radio


LA TELEVISION PAR FURLAN

LA TELEVISION PAR FURLAN

  Nello spazio della programmazione di Rai 3 bis (canale 810)  



vanno in onda









Martars ai  24 di Mai aes 14.20

In repliche vinars ai 27 di Mai aes 14.20


TIP IL SURISIN - CARTONS ANIMÂTS IN LENGHE FURLANE

 

Fûr dal jet , e je la nêf!  (foto)

Vuê il paisut di Tip si è dismot sot di une coltre di nêf fofe. Tip al è contenton, nuie asîl… al starà dute la zornade a zuiâ cu la sô slite! Ma la mame e à di jessî e lui nol pues restâ a cjase di bessôl, nuie ce fâ, al scuen lâ tal asîl voie o no. Ce marum par Tip, nol è just straçâ une zornade cussì maraveose stant sierât in asîl… Tip al è pardabon jù, ma ce sorprese cuant che al rive a scuele: la mestre e à preparât une zornade speciâl di zûcs su la nêf! Une zornade che Tip nol dismentearà mai!

 

Tip il surisin 

Intun cjantonut di prât, e je une cjasute là che la mobilie e je fate cun ogjets che o vin pierdût. Achì al vîf un surisin simpatic e scaltri: al à non Tip il surisin. E tal paisut là che a son a stâ la sô famee e i siei amîs si invie, fra mil aventuris, il viaç straordenari dal cressi insiemi.

 
 

Martedì  24.05, ore 14.20

In replica venerdì 27.05, ore 14.20


 

TOPO TIP   – CARTONI ANIMATI IN LINGUA FRIULANA


Sveglia c’e’ la neve!   (foto)

Oggi il villaggio di Topo Tip si è svegliato sotto una coperta di soffice neve. Tip è entusiasta, niente asilo…starà tutto il giorno a giocare con la sua slitta! Ma la mamma deve uscire e lui non può restare a casa da solo, niente storie, deve per forza andare all'asilo. Che tristezza per Tip, non è giusto sprecare una giornata così fantastica stando chiuso nell'asilo… Tip è davvero giù di morale, ma che bellissima sorpresa quando arriva all'asilo: la maestra ha preparato una giornata speciale di giochi sulla neve…una giornata che ti non scorderà mai. 

 

Topo Tip  

In un angolino di prato, c'è una piccola casetta con mobili fatti con oggetti che abbiamo perduto. Qui vive, un simpatico quanto furbetto topino: il suo nome è Topo Tip. E nel piccolo villaggio che ospita la sua famiglia e i suoi amici, attraverso mille avventure si snoda lo straordinario viaggio del crescere insieme.


 





Martars ai  24 di Mai aes 21.40

In repliche vinars ai 27 di Mai    aes 21.20


SUL PALC DI LA CJASE. LAGRIMIS DI AIAR E SORELI

di Arianna Zani

DI UN SPETACUL DAL TEATRI STABIL FURLAN

Un viaç une vore intens sul palc e daûr des cuintis di La Cjase. Lagrimis di aiar e soreli, la prime produzion dal Teatri Stabil Furlan, gjavade fûr dal test teatrâl La Casa di Siro Angeli.
La modernitât di Angeli, un dai operadôrs culturâi plui impuartants te Italie dal secont dopovuere – magari cussì no, mai presentât in Friûl di compagniis professionistichis – e torne a vivi in graciis de preparazion di chest so test scrit cuant che al jere zovin. La regjiste Carlotta del Bianco, cun Paolo Patui e Paolo Sartori, e à elaborât l’adatament in lenghe furlane, invezit lis composizions musicâls e lis improvisazions di cjant cu la poeticitât che e cor par dute la pièce, a àn la firme de cjantante Elsa Martin, che e à ancje il rûl di atore.
Lis senis dal spetacul nus fasin discuvierzi, cuntun voli robât sul palc, une famee e i siei leams instabii e in divignî tra convinzions, ribelions, colpis e espiazions, fin al rompisi des consuetudins.
La “cjase” e cjape sù il mudament e tal fâlu no si sdrume, anzit e lasse un amoniment a cui che al tornarà a stâ li.
La preparazion e à cjapât dentri un grup numerôs di atôrs dal nestri teritori, che o viodarìn in sene e o scoltarìn tal lôr disvelânus progjets e leams cu la lôr tiere e la lôr lenghe.

 

SUNSATOR - A TORZEON TE MUSICHE FURLANE

Il miôr dal 2006 

Regjie Massimo Garlatti-Costa

SunsAtor, il program in lenghe furlane dal regjist Massimo Garlatti-Costa al à chê di presentâ, intune serie di dîs pontadis di 15 minûts cirche, un ritrat de sene musicâl furlane dal inizi dal secont mileni, midiant di un viaç – no dome virtuâl – cui siei protagoniscj.
Il V-jay dal program, l’afabil Gianluigi Patruno, nus presentarà ogni volte un grup o un artist furlan, fasint chest viaç in machine, cun feveladis musicâls, informazions su la esperience dal artist e, soredut, video musicâi su la sô produzion.
La sielte de machine tant che suaze des intervistis e je stade fate sedi parcè che e rapresente un lûc simbul dulà che i zovins a scoltin e a condividin la musiche, sedi pal so significât alegoric di viaç virtuâl tes esperiencis dal artist, che nus propon un percors intun puest dal Friûl che lui i ten.
Tal program a saran presentâts grups e artiscj che a àn un fonts etnic minoritari (sart, ocitan, galês, catalan, frison e v.i.) cui relatîfs inserts videomusicâi.

I artiscj a saran presentâts in chest ordin:
Fabian Riz, Cristina Mauro, Lino Straulino, Silvia Michelotti, i Slowmotion Apocalypse, Dj Tubet, Aldo Rossi, Loris Vescovo, Glauco Venier e i Pantan. 

 





Martedì 24.05, ore 21.40

In replica venerdì  27.05 ore 21.20
     
 

 

SUL PALCO DI LA CJASE. LAGRIMIS DI AIAR E SORELI

di Arianna Zani

DA UNO SPETTACOLO DEL TEATRI STABIL FURLAN

Un ricco viaggio sul palco e dietro le quinte di La Cjase. Lagrimis di aiar e soreli, la prima produzione del Teatri Stabil Furlan, tratta dal testo teatrale La Casa di Siro Angeli.
La modernità di Angeli, uno degli operatori culturali più significativi nell’Italia del secondo dopoguerra, purtroppo mai rappresentato in Friuli da compagnie professionistiche, rivive qui grazie all’allestimento di questo suo testo giovanile.
La regista Carlotta del Bianco, assieme a Paolo Patui e Paolo Sartori, ha elaborato l’adattamento in lingua friulana, mentre le composizioni musicali e le improvvisazioni canore, custodi della poeticità che percorre l’intera pièce, hanno la firma della cantante Elsa Martin, presente anche nella veste di attrice.
Le scene dello spettacolo ci faranno scoprire, con uno sguardo rubato sul palco, una famiglia e i suoi legami, in bilico e in divenire tra convenzioni e ribellione, colpe ed espiazioni, fino allo sfaldarsi delle consuetudini.
La “casa” coglie il mutamento e nel farlo non crolla, anzi, lascia un monito a chi la abiterà nuovamente.
L’allestimento ha coinvolto un nutrito gruppo di attori del nostro territorio, che vedremo in scena e ascolteremo mentre ci svelano progetti e legami con la propria terra e la propria lingua.

 

 

SUNSATOR - A TORZEON TE MUSICHE FURLANE 

IL MEGLIO DEL 2006 

di Massimo Garlatti-Costa

SunsAtor, il programma in lingua friulana del regista Massimo Garlatti-Costa, si propone di presentare, in una serie di dieci puntate da circa 15 minuti, uno spaccato della scena musicale friulana di inizio secondo millennio, attraverso un viaggio, non solo virtuale, con i suoi protagonisti.
Il V-jay del programma, l’affabile Gianluigi Patruno, andrà a presentarci di volta in volta una band o un artista friulano, percorrendo con questo un viaggio in automobile inframezzato da chiacchiere musicali, informazioni sulla sua esperienza di artista e, soprattutto, video musicali inerenti alla sua produzione.
La scelta della automobile come cornice delle interviste è da intendersi sia perchè rappresenta uno dei luoghi simbolo dove i giovani ascoltano e condividono la musica, sia per il suo significato allegorico di viaggio virtuale nelle esperienze dell’artista, che ci propone un percorso in una cornice del Friuli a lui cara.
All’interno del programma, troverà spazio una presentazione di bands o artisti con background etno/minoritario (sardo, occitano, gallese, catalano, frisone ecc.) con i relativi inserti videomusicali.

Gli artisti presentati saranno in ordine:
Fabian Riz, Cristina Mauro, Lino Straulino, Silvia Michelotti, i Slowmotion Apocalypse, Dj Tubet, Aldo Rossi, Loris Vescovo, Glauco Venier e i Pantan.