Giornale radio


Raiplay

Impresis di îr, siums di doman

In onde la sabide des 14
In onda il sabato alle 14

SABIDE 20 LUI 

SABATO 20 LUGLIO 

 

Seconde pontade

In cheste seconde pontade di Impresis di îr, siums di doman fevelarìn di Jacopo Linussio, nassût a Paulâr, tal borc di Vile di Mieç, tal 1691. Dopo vê fat il garzon a Vilac, in Carinzie, par imparâ il todesc e la art de tiessidure, al torne in Cjargne, a Tumieç, dulà che al lavore come garzon. Tal 1717 si met in propri, trasformant la cjase paterne dal abât di Mueç intune buteghe. Tal 1739 al tache la costruzion de Fabrica, un stabiliment inmaneât dongje de sô vile, Palaç Linussio, pensade dal architet Domenico Schiavi. Planc planc la sô idee di imprese e si slargje cun gnovis filandis a Mueç e San Vît dal Tiliment. La sô gjenialitât, a nivel european, e je stade chê di concepî il lavôr in cjase pes feminis, ce che al dì di vuê o clamìn smart working. Si inacuarz di lui la Serenissime Republiche di Vignesie. Cu la fuarce de aghe dai riui al tache a fâ movi i prins telârs mecanichis. Sot di lui e son rivadis a lavorâ fintremai trê mil personis, numars che par chei timps a erin enormis. Lis stofis di Linussio a vignaran espuartadis in dut il mâr Mediterani….

A contâ cheste storie di altris timps, a nus judaran Sandri Di Suald, storic dal Friûl, scritôr, creatîf, fumetis e Gilberto Ganzer, storic e critic di art.

 

 

Seconda puntata

In questa seconda puntata di Impresis di îr, siums di doman parleremo di Jacopo Linussio nato a Paularo nel borgo di Villa di mezzo, nel 1691. Dopo aver fatto il garzone a Villaco in Carinzia, per imparare il tedesco e l'arte della tessitura, ritorna in Carnia a Tolmezzo dove lavora come garzone. Nel 1717 si mette in proprio trasformando la casa paterna dell'abate di Moggio Udinese in una bottega. Nel 1739 inizia la costruzione della fabbrica, uno stabilimento predisposto vicino alla sua villa, Palazzo Linussio, ideata dall'architetto Domenico Schiavi. Pian piano la sua idea di impresa si amplia con nuove filande a Moggio Udinese e a San Vito al Tagliamento. La sua genialità, a livello europeo, è stata quella di concepire il lavoro in casa per le donne, quello che al giorno d'oggi chiamano smart working. Si accorge di lui la Serenissima Repubblica di Venezia. Con la forza dell'acqua dei ruscelli inizia a far muovere i primi telai meccanici. Sotto di lui sono riuscite a lavorare fino a 3000 persone, numeri per quei tempi enormi. Le stoffe di Linussio verranno esportate in tutto il Mar Mediterraneo.

 

A raccontare questa storia di altri tempi ci aiuteranno Alessandro d’Osualdo, storico del Friuli scrittore creativo fumettista e Gilberto ganzer storico e critico di arte

 

 





Impresis di îr, siums di doman

Un program pensat par contâ la storie di chei imprenditôrs e di chês impresis che an vût sucès, fasint cognossi il Friûl tal mont. Un viaç traviers oms e feminis che scomençant di un sium, an cjatât le strade juste, la idee vincent, promovint lavôr, fortune e sperancis.



Imprese di ieri sogni di domani

Un programma pensato per raccontare le storie di imprenditori e  imprese che hanno avuto successo, facendo conoscere il Friuli nel mondo. Un viaggio attraverso uomini e donne che partendo da un sogno hanno trovato la strada giusta, l'idea vincente promuovendo lavoro, fortuna e speranze.


  • DI E CUN
    DI E CON

    DAVID ZANIRATO

  • PAR CURE DI
    A CURA DI

    ARIANNA ZANI