Giornale radio

Ultimo TgR

POMERIGGIO ESTATE

IN ONDA DAL LUNEDI' AL VENERDI' DALLE 14.00 ALLE 15.00

PUNTATA DEL 22 LUGLIO 


Incontriamo la professoressa Marina Bortul (nella foto), direttore della Breast Unit dell’ASUITS per parlare di prevenzione senologica e il giovane produttore di vino Sebastian Juretic di Cormons che ci racconterà le sue avventure in giro per il mondo.
Riproponiamo poi un’intervista ad Andrea Camilleri scomparso pochi giorni fa, realizzata nel 2012  da Luigi Zannini e Pietro Spirito in occasione dell’uscita del libro “La setta degli angeli”.

 


 



ASCOLTA E SCARICA LE PUNTATE


POMERIGGIO ESTATE
è un contenitore ricco di notizie, approfondimenti, consigli utili, riflessioni. Tanti ospiti e tanta buona musica in un mix affidato alla conduzione di Ornella Serafini, cantante e vocal coach, attrice e counselor del benessere personale e relazionale. 

Uno spazio radiofonico aperto ai vostri suggerimenti e arricchito ogni giorno da una rubrica, in onda attorno alle 14.20, che scandaglia ambiti diversi.


La rubrica del lunedì:
FULVIO TOMIZZA: DOVE TORNARE
di Fabio Venturin, regia di Viviana Olivieri. Con gli attori Adriano Giraldi, Gualtiero Giorgini, Ian Leopoli, Maria Grazia Plos, Massimo Somaglino, Mariella Terragni.

Un percorso che intreccia le vicende umane e famigliari dello scrittore istriano scomparso nel 1999, con i momenti cruciali della Storia, a partire dalla fine della seconda guerra mondiale. Il sorgere degli odi, il tentativo di Tomizza di giungere ad una sorta di “impossibile conciliazione” da lui solo intravista, ma fortemente auspicata. Il lavoro, realizzato negli studi Rai del FVG nel 2012, si avvale anche di documenti sonori inediti appartenenti all’archivio famigliare dello scrittore.

 

 

La rubrica del martedì:
SULLE COSE DELLA NATURA
con Elisa Michellut

Le piante, come noto, forniscono cibo, legname, fibre tessili o medicinali ma vengono anche utilizzate per comunicare emozioni e sensazioni. Giardini, parchi e orti della nostra regione nascondono perle botaniche preziose. Una serie di brevi appuntamenti per provare a trasmettere la conoscenza degli elementi vegetali presenti in FVG, con i loro significati simbolici e terapeutici, i periodi di raccolta e le tecniche per realizzare composizioni floreali o anche ottime ricette.Nell’antichità, diversi autori scrissero di piante e di agricoltura. Plinio il Vecchio, tra i tanti, dedicò alle piante 16 libri della Historia naturalis. L’invenzione della stampa e del microscopio composto aprirono poi un’epoca feconda di osservazioni e scoperte legate allo sviluppo degli studi naturalistici. Sfoglieremo assieme, ogni martedì d’estate, queste meravigliose collezioni che la natura ci offre, provando di volta in volta a raccontare la storia, le curiosità, l’utilizzo di un fiore o di una pianta.
Senza dimenticare gli animali e le particolarità della fauna locale, con consigli su come avvistarli e sui comportamenti corretti da tenere.


La rubrica del mercoledì:

STORIE DI ORDINARIA UMANITA' con Raffaella Cavallo, regia di Assunta Cannatà.
Le informazioni a cui abbiamo accesso ogni giorno ci parlano quasi esclusivamente di un mondo che annaspa: dai gravi fatti di cronaca, alla preoccupante situazione ambientale, dalla congiuntura economica penalizzante alla crisi del mercato del lavoro, fino ad una profonda crisi dei valori.
Per fortuna però questo nostro mondo è fatto anche di persone che quotidianamente mettono al centro le relazioni e l'attenzione all'altro. E senza aspettarsi nulla in cambio. Queste storie di ordinaria umanità saranno le protagoniste di un altro punto di vista da cui guardare la vita di tutti i giorni. Per dare a tutti la possibilità di conoscerle e magari spingere qualcuno a seguirne l’esempio.

     
La rubrica del giovedì:
IL LABORATORIO DEL BEN-ESSERE con Maddalena Lubini
Il benessere, secondo il vocabolario, è uno stato “felice” di salute, di forze fisiche e morali. Condizione a cui noi tutti ambiamo ma, la maggior parte delle volte, fatichiamo a raggiungere.
Già nel 1978 l’OMS con la Dichiarazione di Alma Ata prima e la "Carta di Ottawa" poi (Conferenza Internazionale per la Promozione della Salute del 1986) stabiliva la definizione del concetto di promozione della salute come risorsa della vita quotidiana che mira al benessere. Grandi intenti, spesso vengono disattesi, a causa di una vita frenetica governata da preoccupazioni e stress.
Un ottimo strumento di prevenzione e di riequilibrio è rappresentato dalla medicina dolce, chiamata olistica, che racchiude tutte quelle pratiche che tengono in considerazione la persona in tutta la sua interezza e quindi non solo corpo ma anche anima, mente ed emozioni.

La rubrica del venerdì:
POESIA ULTIM'ORA
  Una coproduzione della Comunità radiotelevisiva italofona, ente per la valorizzazione della lingua italiana nel mondo, nato nel 1985 dalla collaborazione dei servizi radiotelevisivi pubblici di Italia, Svizzera, Slovenia, Città del Vaticano e San Marino, e a cui oggi aderiscono una quindicina di emittenti di tutto il mondo. Quest’anno il tema dato accosta una notizia di attualità ad un testo poetico a commento.

  • CONTATTI

    040 7784277
    programmirai.fvg@rai.it