Giornale radio

Ultimo TgR

POMERIGGIO ESTATE

IN ONDA DAL LUNEDI' AL VENERDI' DALLE 14.00 ALLE 15.00

PUNTATA DEL 18  SETTEMBRE
 

In collegamento dall’ex Convento di S. Francesco la prima diretta da “Pordenonelegge”aperta al pubblico. Ospiti di Daniela Picoi la curatrice del Festival Valentina Gasparet, che illustrerà la sezione dedicata ai più giovani, Ziauddin Yousafzai autore di “Libera di volare” e, in collegamento telefonico, Pippo Baudo.
Segue il consueto appuntamento con le storie di ordinaria umanità di Raffaella Cavallo, per finire con i caffè della scienza che si terranno in tutta la regione. Si comincia da Sacile.

“Storie di ordinaria umanità” ci parla di Franca Maietta, una maestra che, dopo l’attività a scuola, aiuta bambini e ragazzi a non uscire dal percorso della formazione dell’obbligo.

 






ASCOLTA E SCARICA LE PUNTATE


POMERIGGIO ESTATE
è un contenitore ricco di notizie, approfondimenti, consigli utili, riflessioni. Tanti ospiti e tanta buona musica in un mix affidato alla conduzione di Ornella Serafini, cantante e vocal coach, attrice e counselor del benessere personale e relazionale. 

Uno spazio radiofonico aperto ai vostri suggerimenti e arricchito ogni giorno da una rubrica, in onda attorno alle 14.20, che scandaglia ambiti diversi.


La rubrica del lunedì:
"Ciao poeta: omaggio a Sergio Endrigo" di Edoardo Milani, con la partecipazione di Claudia Endrigo. Regia di Viviana Olivieri.
Il programma ricostruisce il percorso artistico ed umano del cantautore nato a Pola nel 1933 e spentosi a Roma il 7 settembre del 2005.Attraverso le sue canzoni, e in particolare quelle di un repertorio meno frequentato, le parole della figlia Claudia, le testimonianze degli amici e di chi ha lavorato con lui, emerge la figura di un artista e di un vero poeta, il cui talento non è stato forse ad oggi ancora sufficientemente compreso ed apprezzato. Il lavoro è stato realizzato negli studi Rai del FVG nel 2011.

 

La rubrica del martedì:
SULLE COSE DELLA NATURA
con Elisa Michellut

Le piante, come noto, forniscono cibo, legname, fibre tessili o medicinali ma vengono anche utilizzate per comunicare emozioni e sensazioni. Giardini, parchi e orti della nostra regione nascondono perle botaniche preziose. Una serie di brevi appuntamenti per provare a trasmettere la conoscenza degli elementi vegetali presenti in FVG, con i loro significati simbolici e terapeutici, i periodi di raccolta e le tecniche per realizzare composizioni floreali o anche ottime ricette.Nell’antichità, diversi autori scrissero di piante e di agricoltura. Plinio il Vecchio, tra i tanti, dedicò alle piante 16 libri della Historia naturalis. L’invenzione della stampa e del microscopio composto aprirono poi un’epoca feconda di osservazioni e scoperte legate allo sviluppo degli studi naturalistici. Sfoglieremo assieme, ogni martedì d’estate, queste meravigliose collezioni che la natura ci offre, provando di volta in volta a raccontare la storia, le curiosità, l’utilizzo di un fiore o di una pianta.
Senza dimenticare gli animali e le particolarità della fauna locale, con consigli su come avvistarli e sui comportamenti corretti da tenere.


La rubrica del mercoledì:

STORIE DI ORDINARIA UMANITA' con Raffaella Cavallo, regia di Assunta Cannatà.
Le informazioni a cui abbiamo accesso ogni giorno ci parlano quasi esclusivamente di un mondo che annaspa: dai gravi fatti di cronaca, alla preoccupante situazione ambientale, dalla congiuntura economica penalizzante alla crisi del mercato del lavoro, fino ad una profonda crisi dei valori.
Per fortuna però questo nostro mondo è fatto anche di persone che quotidianamente mettono al centro le relazioni e l'attenzione all'altro. E senza aspettarsi nulla in cambio. Queste storie di ordinaria umanità saranno le protagoniste di un altro punto di vista da cui guardare la vita di tutti i giorni. Per dare a tutti la possibilità di conoscerle e magari spingere qualcuno a seguirne l’esempio.

     
La rubrica del giovedì:
IL LABORATORIO DEL BEN-ESSERE con Maddalena Lubini
Il benessere, secondo il vocabolario, è uno stato “felice” di salute, di forze fisiche e morali. Condizione a cui noi tutti ambiamo ma, la maggior parte delle volte, fatichiamo a raggiungere.
Già nel 1978 l’OMS con la Dichiarazione di Alma Ata prima e la "Carta di Ottawa" poi (Conferenza Internazionale per la Promozione della Salute del 1986) stabiliva la definizione del concetto di promozione della salute come risorsa della vita quotidiana che mira al benessere. Grandi intenti, spesso vengono disattesi, a causa di una vita frenetica governata da preoccupazioni e stress.
Un ottimo strumento di prevenzione e di riequilibrio è rappresentato dalla medicina dolce, chiamata olistica, che racchiude tutte quelle pratiche che tengono in considerazione la persona in tutta la sua interezza e quindi non solo corpo ma anche anima, mente ed emozioni.

La rubrica del venerdì:
POESIA ULTIM'ORA
  Una coproduzione della Comunità radiotelevisiva italofona, ente per la valorizzazione della lingua italiana nel mondo, nato nel 1985 dalla collaborazione dei servizi radiotelevisivi pubblici di Italia, Svizzera, Slovenia, Città del Vaticano e San Marino, e a cui oggi aderiscono una quindicina di emittenti di tutto il mondo. Quest’anno il tema dato accosta una notizia di attualità ad un testo poetico a commento.

  • CONTATTI

    040 7784277
    programmirai.fvg@rai.it