Giornale radio

Ultimo TgR

RACCONTI SCENEGGIATI

In onda la domenica dalle 9.15 alle 9.40 ca.

 

Domenica 24 Marzo ore 9.15 circa


va in onda la seconda puntata de

LA GRANDE ILLUSIONE 

ovvero come Piazza Ponterosso divenne l'unica smagliatura nella Cortina di Ferro. Finché durò.

 

sceneggiato in tre puntate di Wendy D'Ercole

regia di Piero Pieri

 

 

 

C’era una volta una città neoclassica specchiata sul mare, un po’ fuori moda, dove si mangiavano solo piatti austriacanti di prosciutto cotto caldo con kren (rafano per i regnicoli), strudel di mele e gnocchi de pan o de susini.

In quel periodo di Guerra Fredda gli Stati Uniti d’America e l’Urss si spiavano in silenzio. La Cortina di Ferro che separava il mondo dal Mediterraneo fino al mar Baltico, passava a pochi km dal centro storico.

In quello stesso periodo nella confinante Jugoslavia il presidente Tito decideva di sbalordire tutti e di permettere ai suoi compagni, così si chiamavano tra loro i cittadini jugoslavi, di espatriare con il passaporto e fare qualche compera nella città decadente, neoclassica e soprattutto emporiale.

E fu proprio tra i palazzi storici della Piazza del Ponterosso, famosa ancora oggi nei Balcani, che avvenne il contatto tra Est ed Ovest, tra Occidente e Oriente, quando dal blocco sovietico non trapelava alcuna notizia e nulla si sapeva di cosa accadesse in quelle terre fredde e sconfinate dell’Asia Centrale.

In piazza Ponterosso invece, arrivavano genti di ogni genere, uomini dalle montagne della Vojvodina con colbacco e mustacchi, contadine con grembiule e fazzoletto dalle campagne più lontane, musulmane dall’Herzegovina con i pantaloni alla turca, sotto i quali indossare più paia di jeans (anche 10) da rivendere in patria senza pagare la dogana. In breve tempo molti istriani, jugoslavi transfughi e italiani meridionali aprirono bancarelle e negozi per offrire jeans, caffè e merci di vario genere alla clientela d’oltre confine ammaliata dal consumismo occidentali, beni sconosciuti all’est come appunto i jeans, vero simbolo del vivere americano.

Insomma fu tutto un frenetico vendi e compra, un compra e vendi per decenni, fino a quando la bacchetta di una fata arrabbiata forse perché scacciata da una favola non ruppe l’incantesimo!

Lo sceneggiato La Grande Illusione trasforma una bottega di articoli vari nel palcoscenico sul quale vicende familiari, economia di mercato, il destino della città e la storia del confine tra due mondi si intrecciano e innescano sogni d’amore e di ricchezza.

 

Con Valentino Pagliei , Sara Alzetta, Gualtiero Giorgini, Massimo  Sangermano, Michela Vitali, Nikla Petrus’ka Panizon, Maurizio Zacchigna, Franko Korosec, Lara Komar, Roberto Bonaldi, , Susi Bandi, Daniela Picoi

 

 

 

Nella prima puntata, in onda domenica 17 marzo,  si narra di come Oriente ed Occidente si incontrano in una bottega che lascia intravvedere all'orizzonte un futuro ricco di denaro.

Nella seconda puntata, in onda domenica 24 marzo, si narra come la piccola bottega diventa un po' per tutti, commercianti e clienti,  l'avan-posto dell'America e piano piano, il luogo dell'amore. 

Nella terza e ultima puntata, in onda domenica 31 marzo, i personaggi della piccola bottega travolta dal fiume di denaro, stentano a capire che non tutto è come sembra, i tempi stanno cambiando e il colpo di scena finale chiude la partita.

 

 

 



ASCOLTA E SCARICA LO SCENEGGIATO

 

 

  • CONTATTI

    Tel: +39 0407784277
    programmirai.fvg@rai.it