Giornale radio

Ultimo TgR

DALLE STRADE ALLE STELLE

IN ONDA IL MARTEDI' DALLE 14.00 ALLE 15.00




"DALLE STRADE ALLE STELLE"  




Itinerari musicali all’aperto di Gianni Gori 





Scelti e presentati da Gianni Gori, regia di Assunta Cannatà. 

Diventato ormai tradizionale appuntamento dell’estate, “Dalle strade alle stelle”: itinerari musicali all’aperto” propone quest’anno come filo conduttore il gioco delle ricorrenze con i grandi nomi che nel passato hanno incrociato le cronache della regione: da Ella Fitzgerald ad Armando Trovajoli, da Pavarotti a Bejart . Prosa, poesia, ricordi e tante buona musica.



In replica su Venezia 1 sabato alle 16.00 


Questi gli argomenti delle singole puntate


La prima delle dodici puntate impagina un vivace programma di ascolti che comprende fra l’altro un ricordo del cabaret milanese, la storica prima del Corsaro di Verdi al Teatro Comunale, un ritratto del compositore piemontese Luigi Arditi, autore del “Bacio”, un classico di bravura per soprani leggeri.

 

La seconda puntata per il suo itinerario all’aperto sceglie un percorso che intreccia fra i vari ascolti, un ricordo musicale di Misia Sert, testimone e protagonista affascinante della Parigi del primo novecento, il ritratto del pianista polacco Miecio Horszowski firmato da Guido Gozzano, la prima dell’Otello di Verdi con Carlo Cossutta, una nuova edizione discografica della Bajadera, operetta di Imre Kalman.

 

Nella terza puntata fra le varie proposte musicali, spiccano i ricordi  di Mario Lanza, di Armando Trovajoli, di Maria Callas a Trieste con Norma di Bellini, e di Giuseppe Valdengo, il baritono di Toscanini.

 

Nella quarta puntata il soprano Gundula Janowitz, il grande violoncellista Rostropovich, il tenore Giuseppe Di Stefano e il cantautore Roberto Vecchioni sono solo alcune delle figure e dei momenti musicali evocati oggi.

 

Nella quinta puntata tutti i generi musicali si intrecciano in questo percorso nel quale spiccano fra altre sorprese l’ensemble vocale dei King’s Singers, un ricordo dello chansonnier   fiorentino Odoardo Spadaro, l’edizione del Boccaccio di Suppè andata in scena 25 anni fa al Verdi, un momento musicale del pianista Franco Russo dedicato ai Beatles.

 

Nella sesta puntata tutti i generi musicali si intrecciano in questo percorso nel quale spiccano fra altre sorprese: il giovane cantautore portoghese Salvador Sobral vincitore dell’Eurofestival, il pianoforte intramontabile di Maureen Jones, l’ultima edizione triestina dell’Orfeo ed Euridice di Gluck, un ricordo di Luciano Pavarotti.

 

Nella settima puntata si segnalano anche un ricordo del direttore Peter Maag, un’edizione dell’opera Il compleanno dell’Infanta al Teatro Verdi, un ricordo di Keith Jarrett e gli echi musicali di un recente libro sulla Trieste Vittoriana.

 

Nell'ottava puntata, fra le varie sorprese musicali, il tenore Roberto Alagna interprete di canzoni popolari siciliane, le presenze nella nostra regione di Juliette Greco, la prima del Peter Grimes, capolavoro di Benjamin Britten.

 

Nella nona puntata il fenomeno Islanda (tra letteratura e musica) è uno dei temi del vivace percorso musicale, che comprende fra l’altro il pianista Renato Sellani e la presentazione di una nuova edizione discografica dell’operetta Il conte di Lussemburgo.

 

Nella decima puntata un percorso che intreccia fra i vari ascolti un’immagine musicale inedita dell’attore Anthony Hopkins e i ricordi della cantante Caterina Valente, del direttore Thomas Schippers, del pianista Bill Evans.

 

Dal percorso delle ricorrenze e degli ascolti  che attraversano l'undicesima puntata affiorano fra l’altro il violino di Franco Gulli, le musiche della fiction su Montalbano, la prima italiana del Musical Cabaret alla Sala Tripcovich.

 

Dal percorso delle ricorrenze e degli ascolti  che attraversano la dodicesima ed ultima puntata emergono, fra le altre sorprese musicali, la voce di Daniela Pobega star triestina del Musical, il pianoforte di Danil Trifonov, il ricordo della musicista francese Nadia Boulanger, con la quale aveva studiato anche Raffaello de Banfield.

 

                                                                                             

 

 

 

  • CONTATTI

    Tel.: +39 040 7784474
    assunta.cannata@rai.it