Giornale radio



RADAR - Segnali dalla scienza, dalla cultura, dalla società

IN ONDA IL MARTEDI' ALLE 11.20

PUNTATA DEL 9 MARZO 


Per sopravvive al dolore per la perdita del figlio Emanuele, morto per glioblastoma multiforme, e per cercare di trarne qualcosa di utile, Roberto Pugliese, vice coordinatore generale  di Elettra Sincrotrone, ha creato un sito web (www.glioblastoma.it) per fornire aiuto ai malati di glioblastoma e alle loro famiglie. Recentemente si è imbattuto in un’idea che può dare loro delle speranze: una sperimentazione clinica chiamata CUSP ND, non finanziabile dalle case farmaceutiche. Si è attivato quindi per raccogliere i fondi necessari a condurre questa sperimentazione (https://youtu.be/J-LUILKvj0c). Insieme a Roberto Pugliese interviene alla nostra diretta il prof. Miran Škrap, direttore del dipartimento di Neurochirurgia dell’Ospedale di Udine, che ci illustra questa grave patologia e le attuali terapie.

 

La malattia di Wolman è una grave patologia genetica rara determinata dalla mutazione del gene LIPA, responsabile della degradazione di diversi acidi grassi. Questa alterazione provoca un accumulo anomalo di grassi soprattutto a danno del fegato. Giovanni Sorrentino, ricercatore in Biomedicina presso il Dipartimento di Scienze della vita dell’Università di Trieste, ci illustra lo studio relativo a questa malattia che è valsa al gruppo di ricerca da lui guidato il finanziamento della Fondazione Telethon.

 

“Ho scritto questo libro nei mesi di isolamento per la pandemia. I suoi protagonisti sono gli alberi, in particolare gli alberi murati, quelli che crescono dentro i muri delle case degli uomini, visti come una nuova specie crocevia tra più mondi (vegetale, minerale, umano) e prefigurativa. L’ho scritto mentre ero anch’io murato, come tutte le donne e gli uomini del nostro Paese e del mondo (…) Questo libro anche per me inaspettato è la mia risposta di scrittore a questo trauma e il mio appello a compiere un salto di piani e di specie e a dare vita a una metamorfosi”. Così scrive del suo “Canto degli alberi” (Aboca) Antonio Moresco, ospite di questa puntata di RADAR.

 

Un nuovo studio condotto dalla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati in collaborazione con altre istituzioni tra cui Genos Glycoscience Research Laboratory di Zagabria ed Elettra Sincrotrone Trieste e recentemente pubblicato su PLOS Pathogens fornisce importanti indizi sulle differenze nelle strutture dei prioni, proteine che causano un gruppo di malattie neurodegenerative rapidamente progressive che colpiscono sia gli esseri umani che gli animali. Tra queste la più conosciuta è il morbo della “mucca pazza” di cui è responsabile lo stesso agente della cosiddetta variante Creutzfeld-Jacob che colpisce l’uomo. Lo studio ci viene illustrato da Giuseppe Legname, direttore del Laboratorio di Biologia dei prioni della SISSA e collaboratore di Elettra Sincrotrone.

 

 

 


ASCOLTA E SCARICA LE PUNTATE



 

Un magazine che dà voce ai protagonisti della prestigiosa e variegata realtà scientifica del Friuli Venezia Giulia, con il Sistema Trieste e la ricerca dei poli tecnologici e delle Università del territorio. Grande attenzione viene data alle collaborazioni con istituzioni nazionali e internazionali. In sommario, ogni settimana, una rubrica dedicata alle recenti uscite nel campo dell’editoria scientifica con interviste agli autori. Anche quest’anno l’ormai collaudata collaborazione con il Master in Comunicazione della Scienza della Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati – SISSA che vede gli studenti protagonisti di uno spazio loro dedicato in cui incontrano scienziati e ricercatori di tutto il mondo che operano in regione. Particolare attenzione naturalmente verrà dedicata all’ atteso appuntamento con ESOF 2020 che vedrà Trieste capitale europea della scienza.

 

Ti potrebbe interessare anche

 

RAI RADIO3 SCIENZA        

  • CURATO E CONDOTTO DA

    DANIELA PICOI

  • CONTATTI

    Tel: +39 040 7784246
    daniela.picoi@rai.it
    radar@rai.it