Giornale radio


RADAR - Segnali dalla scienza, dalla cultura, dalla società

IN ONDA IL MARTEDI' ALLE 11.20

PUNTATA DEL 19 OTTOBRE


La diagnosi rapida di Covid-19 è uno dei pilastri per contenere la pandemia. La maggior parte delle tecniche di test, tuttavia, sono costose e richiedono laboratori ben attrezzati difficilmente disponibili nei Paesi a basso e medio reddito. Il test RT-LAMP a rilevamento colorimetrico sviluppato da New England Biolabs-NEB rappresenta una soluzione promettente a questo problema, ma fino ad oggi scarsamente testata. ICGEB, in collaborazione con quattro Paesi africani, ha recentemente pubblicato sulla rivista “Eclinical Medicine” di “The Lancet” uno studio che ne conferma l’efficacia. Grazie alla proficua collaborazione con NEB e al finanziamento della Bill & Melinda Gates Foundation, ICGEB estenderà ora il progetto ad altri cinque Paesi in Africa. Ne parliamo con Emanuele Buratti, responsabile del Gruppo di Patologia Molecolare del Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologia.

Nasce dal Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Trieste il progetto per identificare le persone a rischio frattura a causa della fragilità ossea (osteoporosi) e su cui si fonda il BES TEST, Bone Elastic Structure Test, un nuovo test basato sui raggi X, veloce e accurato. I dettagli dall’ideatrice del progetto, Francesca Cosmi, docente di Ingegneria all’Ateneo triestino, che da anni studia la struttura ossea e da Francesco Bertoldo, professore associato di Medicina Interna all’Università di Verona, responsabile del Centro Malattie metaboliche dell’osso e Osteo oncologia del Policlinico veronese.

“Nella continua lotta dell’umanità per incasellare il tempo, un prezioso alleato è la scienza: quella dell’immensità sopra di noi, con le osservazioni astronomiche, e quella forgiata dalle nostre mani, con orologi via via più precisi fino ad arrivare a quelli atomici. Spesso però è anche una lotta di potere interna, tutta umana: il tempo è la grandezza più sfuggente, e governarlo è la forma di potere più forte che ci sia”: ecco un “assaggio” della proposta letteraria di questa puntata di RADAR, “Le misure del tempo” di Paolo Gangemi (Codice edizioni). Alla nostra diretta interviene, come di consueto, l’autore.

“CambiaVenti – L’emergenza climatica e noi” è il progetto dell’Associazione Museo della Bora per sensibilizzare i giovani di oggi e di ieri sul cambiamento climatico e lo sviluppo sostenibile. Il progetto afferisce a “1Planet4all”, un programma triennale co-finanziato dell’Unione Europea per la sensibilizzazione e attivazione dei giovani di dodici Paesi europei sul tema dei cambiamenti climatici, appunto, e di come le nostre scelte nei Paesi a Nord del mondo possono avere un impatto profondo nei Paesi in via di sviluppo. Ci illustra eventi e tematiche Rino Lombardi, presidente dell’Associazione Museo della Bora mentre Celeste Righi Ricco, ricercatrice del Cnr di Firenze e co-fondatrice di Change for Planet, ci offre alcune anticipazioni relativamente al suo intervento sul tema “Agricoltura e cambiamenti climatici”.

 

 


ASCOLTA E SCARICA LE PUNTATE



 

Un magazine che dà voce ai protagonisti della prestigiosa e variegata realtà scientifica del Friuli Venezia Giulia, con il Sistema Trieste e la ricerca dei poli tecnologici e delle Università del territorio. Grande attenzione viene data alle collaborazioni con istituzioni nazionali e internazionali. In sommario, ogni settimana, una rubrica dedicata alle recenti uscite nel campo dell’editoria scientifica con interviste agli autori.

 

Ti potrebbe interessare anche

 

RAI RADIO3 SCIENZA        

  • CURATO E CONDOTTO DA

    DANIELA PICOI

  • CONTATTI

    Tel: +39 040 7784246
    daniela.picoi@rai.it
    radar@rai.it