Giornale radio


SCONFINAMENTI

In onda dal lunedì al sabato dalle 16 alle 16.45
La domenica dalle 14.30 alle 15.30

Lunedì 14. La settimana di Sconfinamenti si apre con una “visita radiofonica” al Museo postale e telegrafico della Mitteleuropa di Trieste. Nell’attesa della sua riapertura, il Museo propone, nel Salone delle Poste, la mostra “Dal telegrafo al satellite. L’evoluzione della comunicazione”. Realizzata grazie alla collaborazione dell’Associazione 6idea e degli Astrofili Triestini. La mostra procede in parallelo con l’esposizione della collezione filatelico/tematica del prof. Peter Suhadolc, Presidente del Circolo Filatelico Sloveno “Lovrec Košir”, dal titolo “Terremoti” organizzata presso lo spazio Filatelia di via Galatti: entrambi visibili fino al 30 di settembre.

 

Martedì 15: in apertura, il nuovo numero del quindicinale Panorama e l’inserto “InPiùCultura” de “La Voce del Popolo” della Casa Editrice Edit di Fiume. A seguire, un viaggio a ritroso nella memoria del primo Villaggio Giuliano a Roma, l’odierno quartiere San Giorgio Acilia.  Nella seconda parte, presentazione del volume monografico, curato da Andrea Speziali, “Mario Mirko Vucetich (1898-1975). Pittura, disegno, architettura, scultura”, (Silvana Ed.). Si tratta del primo studio monografico dedicato al grande e versatile architetto di origini dalmate, maestro del Liberty e dell’Art Déco.

 

Si ricorda e si racconta, mercoledì 16, la figura dello storico e storico dell’arte Duško Kečkemet, scomparso lo scorso maggio. Nativo di San Pietro della Brazza, Kečkemet si impegnò costantemente per la salvaguardia del patrimonio storico e culturale spalatino, realizzando, tra i molti lavori, una biografia accurata dello storico podestà Antonio Baiamonti che nel 2011 fu tradotta e pubblicata dalla Società Dalmata di Storia Patria di Venezia. Seguono le novità dell’ultima newsletter "SalutiEuropei" dell’Europe Direct-Eurodesk Trieste del Comune di Trieste incentrata sulle diverse opportunità offerte dall’Unione Europea

 

Giovedì 17: in apertura il nuovo inserto “Dentro Rovigno” de “La Voce del Popolo” in edicola domani. Si andrà poi alla scoperta di una batteria antiaerea risalente al primo conflitto mondiale, rinvenuta recentemente nel Bosco Nordio, a Sant’Anna di Chioggia. Una testimonianza centenaria che riaffiora grazie all’interesse di un appassionato ricercatore. Si prosegue con l’arte e l’identità, assieme ad Alessandro Finozzi, architetto e pittore di origini triestine ed istriane. Finozzi trae dalle terre carsiche ed istriane la materia prima per le sue opere, nelle quali la mescolanza dei pigmenti supera metaforicamente limiti e confini.

 

L’inserto “In più Storia”, incluso domani ne “La Voce del Popolo”, apre la puntata di venerdì 18. Si tornerà quindi al Festival della Poesia del Mare di Pirano 2020 ed al Premio Internazionale di Poesia, organizzati dalla CAN locale. Una prospettiva a posteriori sull’iniziativa e sulle premiazioni. In conclusione, il quarantaseiesimo appuntamento con “Parole Dentro-la letteratura italiana dell’Istria e del Quarnero nel secondo Novecento”, registrato presso l’Università degli studi Jurai Dobrila di Pola con la professoressa Elis Deghenghi Olujic.

 

 

Sabato 19, nella registrazione effettuata nella piana di Fusine, si scopriranno i diversi benefici della foresta millenaria di Tarvisio grazie all’attività dell’Associazione udinese ALPI-Allergie e Pneumopatie Infantili che da18 anni effettua un soggiorno terapeutico per i bambini asmatici: i primi nove anni a Sauris e dal 2011 a Fusine; progetto che potrebbe includere, anche, ragazzi e ragazze provenienti dall’Istria.

 

Domenica 20 dedicata a “PodenoneLegge, festa del libro con gli autori”.

 

 

Nella foto: la pianta del primo Villaggio Giuliano, a Roma, oggi quartiere San Giorgio Acilia.

 

 

 

 

 

 

 

 

ASCOLTA E SCARICA LE PUNTATE

 

 

Lo spazio quotidiano radiofonico dell’Ora della Venezia Giulia, assegnato alla Sede regionale in Convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, viene diffuso in onda media dai ripetitori di Venezia 1 sulla frequenza di 936 Khz e copre tutto il bacino dell’Alto Adriatico.

 

E’ dedicato agli Italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, unica minoranza autoctona che l’Italia ha fuori dai propri confini. S’inizia alle ore 15.45 con un notiziario di 15 minuti a cura della redazione giornalistica della Sede, mentre i 45 minuti rimanenti, dalle 16 alle 16.45, sono di competenza della Struttura di Programmazione Italiana. La domenica invece, la stessa programmazione è in onda dalle 14.30 alle 15.30. La trasmissione viene ascoltata anche lungo le fasce costiere del Veneto e della Romagna.

 

Si intitola  “Sconfinamenti”, lo spazio quotidiano dedicato agli italiani dell'Istria, di Fiume e della Dalmazia condotto da Ornella Serafini (da lunedì a venerdì) e da Massimo Gobessi il sabato e la domenica;  un appuntamento con l'attualità e la cultura su temi di interesse comune. “Sconfinamenti” amplia la sua fascia radiofonica, offrendo al pubblico, nella puntata domenicale presentazioni di libri, approfondimenti, visite “guidate” a mostre e a musei, gallerie di personaggi noti e meno noti di un particolare territorio che si affaccia sull’alto Adriatico. Un modo nuovo di trascorrere un’ora in compagnia dei protagonisti di queste terre.

Ricordiamo che “Sconfinamenti” è disponibile anche in podcast dove è possibile riascoltare e scaricare le trasmissioni già andate in onda. L’accesso andrà effettuato sempre dalla pagina web www.sedefvg.rai.it. Cliccando su “ascolta e scarica le puntate” nello spazio “Sconfinamenti” presente nella home page del sito.

 

 

Ti potrebbero interessare anche

 

FERMENTI A NORDEST

 

OBIETTIVO FRIULI

  • A CURA DI

    MASSIMO GOBESSI

  • CONTATTI

    Tel: +39 040 7784349
    massimo.gobessi@rai.it