Giornale radio

Ultimo TgR

SCONFINAMENTI

In onda ogni giorno dalle 16 alle 16.45
La domenica dalle 14.30 alle 15.30

La settimana di “Sconfinamenti” inizia lunedì 15 gennaio, con l’appuntamento dedicato all’attività dell’Università Popolare di Trieste. In apertura l’approfondimento sui contenuti del quindicinale “Panorama” dell’Edit di Fiume in edicola domani; in studio la professoressa Giuliana Stecchina, del Dipartimento di Scienze della Formazione di Trieste, docente di Comunicazione orale all'Università Juraj Dobrila di Pola. 

Martedì 15 gennaio: In primo piano l’illustrazione dell’inserto “InPiùCultura” del quotidiano italiano dell’Istria e del Quarnero “La Voce del Popolo” della Casa Editrice Edit di Fiume. Successivamente si parlerà di ornitologia: si è conclusa la prima edizione italiana del “Quarry Life Award”, il concorso internazionale ideato dal Gruppo HeidelbergCement, e promosso a livello nazionale da Italcementi; concorso che invita cittadini, studenti, ricercatori, università, accademici e associazioni a sviluppare progetti per promuovere la biodiversità nei siti estrattivi. In studio l’ornitologo triestino Enrico Benussi che, nel settore ricerca, si è classificato terzo con il progetto “Riqualificazione della cave carsiche per aumentare la biodiversità e il valore ecosistemico” promosso dal team del faunista, che ha studiato una serie di interventi volti ad aumentare la biodiversità nella cava di San Giuseppe della Chiusa. Non solo, ma con Benussi si parlerà, anche, dell’avifauna presente sulle coste dell’alto Adriatico.

 

Mercoledì 16 gennaio: E’ in programma una nuova puntata dedicata all’Unione Italiana: i risultati dell’ultima edizione del Premio “Istria Nobilissima”.

 

Giovedì 17 gennaio: E’ stata costituita in Friuli Venezia Giulia la delegazione regionale di Marevivo; tutte le attività che l’associazione porta avanti - come la conservazione della biodiversità, lo sviluppo sostenibile, la valorizzazione e la promozione delle aree marine protette, la lotta all’inquinamento e alla pesca illegale, l’educazione ambientale - mirano a sollecitare l’impegno delle istituzioni e ad accrescere l’attenzione e il coinvolgimento dell’opinione pubblica e dei media verso la salvaguardia di quel bene prezioso che è il mare. L’azione di Marevivo è improntata ad avere un giusto equilibrio tra la tutela ambientale e le esigenze di sviluppo economico e sociale ed è caratterizzata da posizioni propositive in linea con la sua mission. In studio, per illustrare l’attività regionale,  la segretaria generale FVG Maria Cristina Pedicchio.

 

Venerdì 18 gennaio: Si intitola “21 People through my Eyes” la dodicesima guida-almanacco che, di anno in anno, presenta vari personaggi dell’enologia e della gastronomia di Croazia, Italia, Francia, Austria e Slovenia): a parlarne in studio l’autore, il fotografo Umberto Pellizon di Muggia. Nella seconda parte il Circolo Fotografico Triestino illustra i contenuti del 38.o “Trofeo Internazionale Pollitzer”. Il trofeo è dedicato a Andrea Pollitzer, fotografo attivo in campo internazionale, fu per 25 anni (dal 1947 al 1971) Presidente del Circolo Fotografico Triestino. Durante la sua presidenza il Circolo, con la denominazione attuale, contribuì alla fondazione della F.I.A.F. (8° Circolo in Italia).

 

Sabato 19 gennaio: Aspettando il 27 gennaio, “Giornata della Memoria”, “Sconfinamenti” propone una conversazione, registrata presso la SMSI fiumana, con la professoressa Rina Brumini, coordinatrice della Comunità Ebraica di Fiume, sulla presenza ebraica nel capoluogo quarnerino: dal 15.o secolo al termine del secondo conflitto mondiale.

 

Domenica 20 gennaio: Pomeriggio dedicato alla vista guidata “radiofonica”, con lo storico Andrea Vezzà, al Civico Museo del Risorgimento di Trieste. Il Museo del Risorgimento è situato in una delle piazze triestine che ha subito una trasformazione architettonica di vaste proporzioni nel corso dei primi decenni del Novecento: piazza Oberdan. Fino al 1927 la zona era segnata dalla presenza di una imponente caserma austriaca: una struttura massiccia, edificata nel XVIII secolo e collocata in pieno centro cittadino. L’edificio rappresentava un simbolo dell’amministrazione austriaca della città, che si concluse definitivamente nel 1918 con la fine della prima guerra mondiale. In quella caserma fu rinchiuso e impiccato, nel dicembre 1882, Guglielmo Oberdan, il giovane irredentista triestino protagonista di un fallito attentato all’imperatore Francesco Giuseppe.

 

 

 


ASCOLTA E SCARICA LE PUNTATE

 

 

Lo spazio quotidiano radiofonico dell’Ora della Venezia Giulia, assegnato alla Sede regionale in Convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, viene diffuso in onda media dai ripetitori di Venezia 1 sulla frequenza di 936 Khz e copre tutto il bacino dell’Alto Adriatico.

E’ dedicato agli Italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, unica minoranza autoctona che l’Italia ha fuori dai propri confini. S’inizia alle ore 15.45 con un notiziario di 15 minuti a cura della redazione giornalistica della Sede, mentre i 45 minuti rimanenti, dalle 16 alle 16.45, sono di competenza della Struttura di Programmazione Italiana. La domenica invece, la stessa programmazione è in onda dalle 14.30 alle 15.30. La trasmissione viene ascoltata anche lungo le fasce costiere del Veneto e della Romagna.

Si intitola  “Sconfinamenti”, lo spazio quotidiano dedicato agli italiani dell'Istria, di Fiume e della Dalmazia condotto da Ornella Serafini (da lunedì a venerdì) e da Massimo Gobessi (sabato e domenica);  un appuntamento con l'attualità e la cultura su temi di interesse comune. “Sconfinamenti” amplia la sua fascia radiofonica, offrendo al pubblico, nella puntata domenicale presentazioni di libri, approfondimenti, visite “guidate” a mostre e a musei, gallerie di personaggi noti e meno noti di un particolare territorio che si affaccia sull’alto Adriatico. Un modo nuovo di trascorrere un’ora in compagnia dei protagonisti di queste terre.



(Nella foto il Municipio di Dignano)

Ti potrebbero interessare anche

 

FERMENTI A NORDEST

 

OBIETTIVO FRIULI






  • A CURA DI

    MASSIMO GOBESSI

  • CONTATTI

    Tel: +39 040 7784349
    massimo.gobessi@rai.it