Giornale radio


SCONFINAMENTI

In onda dal lunedì al sabato dalle 16 alle 16.45
La domenica dalle 14.30 alle 15.30

Lunedì: la settimana di Sconfinamenti si apre con il nuovo numero del mensile “L’Arena di Pola”, organo dell’Associazione Italiani di Pola e Istria-Libero Comune di Pola in Esilio. A seguire, il romanzo “Se l’acqua ride” di Paolo Malaguti, edito da Einaudi. L’Italia degli anni Sessanta, vista attraverso gli occhi di Ganbeto, un ragazzo che segue le orme del nonno Caronte, di professione “barcaro” tra canali, fiumi e lagune venete.

 

Gli splendidi affreschi delle chiesette istriane dell’XI-XVI secolo aprono la puntata di martedì. Alla scoperta della mostra “Affreschi senza confini – Freske bez granica”, allestita presso il Museo storico e navale dell’Istria a Pola. Si prosegue ricordando la tragedia del transatlantico “Andrea Doria”, avvenuta il 26 luglio 1956, ripercorrendo la vicenda attraverso la testimonianza, in studio, di Vittorio Geromella che si trovava a bordo della nave.

 

Mercoledì: un approfondimento sulla tradizionale Fiera “Oleum Olivarum” di Crassiza, giunta alla ventitreesima edizione. Le ben note difficoltà legate al Covid 19 non hanno fermato la valutazione dei novanta campioni pervenuti in febbraio, anche se i risultati sono stati recentemente resi noti senza la consueta cerimonia di “incoronazione”. A seguire, la ristampa, curata da Daniela Picamus, de “Il Ritorno del fante”, celebre opera dell’autore istriano Pier Antonio Quarantotti Gambini, edita dall’IRCI e dalla Libreria antiquaria Drogheria 28.

 

Giovedì, l’affascinante e complesso mondo del vino viene raccontato grazie alla nuova applicazione “Vitinera”. Programmato per guidare gli appassionati tra cantine e territorio alla scoperta delle eccellenze del Friuli Venezia Giulia.

 

Musica e tradizione, venerdì, con il riconoscimento voluto dal Comune di Torre-Abrega al locale coro misto “San Martino” della Comunità degli Italiani di Torre “Giovanni Palma”. Infine, il quarantesimo appuntamento con “Parole Dentro-la letteratura italiana dell’Istria e del Quarnero nel secondo Novecento”, registrato presso l’Università degli studi Jurai Dobrila di Pola con la professoressa Elis Deghenghi Olujic.

 

Sabato dedicato al popolo della diaspora: nella registrazione effettuata presso la sede dell’A.N.V.G.D. di Udine, si riandrà, con la memoria, alla storia del Centro Raccolta Profughi di Arezzo e di Laterina ricordando il ruolo avuto dalla città friulana, quale centro di smistamento dei profughi giuliano-dalmati in Italia.

 

Sesta puntata, domenica, de “Il concerto che vorrei”, giunto alla sua quarta edizione. La trasmissione, che vede un nutrito gruppo di studenti del Conservatorio “G. Tartini” di Trieste impegnati nella ricerca e ritrovamento di tesori musicali custoditi nell’archivio e nella nastroteca della sede RAI del Friuli Venezia Giulia, costituisce un ormai consolidato esperimento.

 

Foto: il paese di Crassiza.

 

 

 

 

 

ASCOLTA E SCARICA LE PUNTATE

 

 

Lo spazio quotidiano radiofonico dell’Ora della Venezia Giulia, assegnato alla Sede regionale in Convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, viene diffuso in onda media dai ripetitori di Venezia 1 sulla frequenza di 936 Khz e copre tutto il bacino dell’Alto Adriatico.

 

E’ dedicato agli Italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, unica minoranza autoctona che l’Italia ha fuori dai propri confini. S’inizia alle ore 15.45 con un notiziario di 15 minuti a cura della redazione giornalistica della Sede, mentre i 45 minuti rimanenti, dalle 16 alle 16.45, sono di competenza della Struttura di Programmazione Italiana. La domenica invece, la stessa programmazione è in onda dalle 14.30 alle 15.30. La trasmissione viene ascoltata anche lungo le fasce costiere del Veneto e della Romagna.

 

Si intitola  “Sconfinamenti”, lo spazio quotidiano dedicato agli italiani dell'Istria, di Fiume e della Dalmazia condotto da Ornella Serafini (da lunedì a venerdì) e da Massimo Gobessi il sabato e la domenica;  un appuntamento con l'attualità e la cultura su temi di interesse comune. “Sconfinamenti” amplia la sua fascia radiofonica, offrendo al pubblico, nella puntata domenicale presentazioni di libri, approfondimenti, visite “guidate” a mostre e a musei, gallerie di personaggi noti e meno noti di un particolare territorio che si affaccia sull’alto Adriatico. Un modo nuovo di trascorrere un’ora in compagnia dei protagonisti di queste terre.

Ricordiamo che “Sconfinamenti” è disponibile anche in podcast dove è possibile riascoltare e scaricare le trasmissioni già andate in onda. L’accesso andrà effettuato sempre dalla pagina web www.sedefvg.rai.it. Cliccando su “ascolta e scarica le puntate” nello spazio “Sconfinamenti” presente nella home page del sito.

 

 

Ti potrebbero interessare anche

 

FERMENTI A NORDEST

 

OBIETTIVO FRIULI

  • A CURA DI

    MASSIMO GOBESSI

  • CONTATTI

    Tel: +39 040 7784349
    massimo.gobessi@rai.it