Giornale radio


SCONFINAMENTI

In onda dal lunedì al sabato dalle 16 alle 16.45
La domenica dalle 14.30 alle 15.30

La settimana di Sconfinamenti inizia, lunedì, con un’intervista al professor Egidio Ivetic, polesano, neo direttore dell’Istituto per la storia della società e dello Stato veneziano alla Fondazione Cini a Venezia; a seguire l’illustrazione (con un primo bilancio), del servizio sperimentale di trasporto passeggeri, con annesso carrello portabici, tra le località di Trieste e di Parenzo. L’iniziativa, organizzata dalla Regione Friuli Venezia Giulia, è partita il 2 luglio e si concluderà il 2 ottobre.



 

Martedì, un commosso ricordo di Melita Richter Malabotta, recentemente scomparsa. Intellettuale, scrittrice, ma soprattutto “anima” della Casa Internazionale delle Donne di Trieste. Sarà l’occasione per presentare il suo libro, postumo, dal titolo “Di case di luoghi”.

 

Mercoledì: Cosa sta succedendo nel mondo dell’olivocoltura delle nostre terre? Una micidiale cimice “asiatica” sta mettendo in ginocchio il settore, ma la speranza è risposta nella “vespina nana”, un insetto piccolo come una formica.

 

Giovedì, l’attività dell’Associazione DelTa (Delfini e tartarughe in Alto Adriatico) con particolare riferimento alla tutela delle tartarughe marine (Carretta  carretta) di cui recentemente il sodalizio si è impegnato in azioni di salvataggio nella zona di Muggia.

 

venerdì, uno sguardo al cartellone del Festival Internazionale AVE NINCHI – Teatro nei Dialetti del Triveneto e dell’Istria e con l’appuntamento di domenica prossima a Borgo San Mauro (Duino Aurisina) con “Ciacole de casa nostra”.

 

Sabato  si riandrà con la memoria ad una figura che animò, anche, l’immaginario collettivo, sul Carso triestino. “Le lunghe notti di Efa, la Signora del Lanaro” (Editreg), questo il titolo del libro di Susanna Rigutti che rimembra la vita rocambolesca dell’istriana Albina  Muženič (Maresego, Capodistria 31.7.1904-Sgonico 8.1.1991)

 

Domenica presentazione del saggio “Capire i Balcani occidentali. Dagli accordi di Dayton ai giorni nostri” (BEE) a cura di Martina Napolitano; a seguire la toccante testimonianza relativa alla profuganza del fiumano Fulvio Percovich.

 

 

 

 

 

ASCOLTA E SCARICA LE PUNTATE

 

 

Lo spazio quotidiano radiofonico dell’Ora della Venezia Giulia, assegnato alla Sede regionale in Convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, viene diffuso in onda media dai ripetitori di Venezia 1 sulla frequenza di 936 Khz e copre tutto il bacino dell’Alto Adriatico.

 

E’ dedicato agli Italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, unica minoranza autoctona che l’Italia ha fuori dai propri confini. S’inizia alle ore 15.45 con un notiziario di 15 minuti a cura della redazione giornalistica della Sede, mentre i 45 minuti rimanenti, dalle 16 alle 16.45, sono di competenza della Struttura di Programmazione Italiana. La domenica invece, la stessa programmazione è in onda dalle 14.30 alle 15.30. La trasmissione viene ascoltata anche lungo le fasce costiere del Veneto e della Romagna.

 

Si intitola  “Sconfinamenti”, lo spazio quotidiano dedicato agli italiani dell'Istria, di Fiume e della Dalmazia condotto da Martina Pluda (da lunedì a venerdì) e da Massimo Gobessi il sabato e la domenica;  un appuntamento con l'attualità e la cultura su temi di interesse comune. “Sconfinamenti” amplia la sua fascia radiofonica, offrendo al pubblico, nella puntata domenicale presentazioni di libri, approfondimenti, visite “guidate” a mostre e a musei, gallerie di personaggi noti e meno noti di un particolare territorio che si affaccia sull’alto Adriatico. Un modo nuovo di trascorrere un’ora in compagnia dei protagonisti di queste terre.

Ricordiamo che “Sconfinamenti” è disponibile anche in podcast dove è possibile riascoltare e scaricare le trasmissioni già andate in onda. L’accesso andrà effettuato sempre dalla pagina web www.sedefvg.rai.it. Cliccando su “ascolta e scarica le puntate” nello spazio “Sconfinamenti” presente nella home page del sito.

 

 

Ti potrebbero interessare anche

 

FERMENTI A NORDEST

 

OBIETTIVO FRIULI

 

 

  • A CURA DI

    MASSIMO GOBESSI

  • CONTATTI

    Tel: +39 040 7784349
    massimo.gobessi@rai.it